Recensione Decathlon Elops 900E: una bici dall’ottimo rapporto qualità prezzo

Recensione Decathlon Elops 900E: una bici dall’ottimo rapporto qualità prezzo

La B’Twin Elops 900e è una bici elettrica che ti porterà in giro con il minimo sforzo. Ad un prezzo molto competitivo, come ci aspetteremmo da un’azienda con il potere d’acquisto di Decathlon. Disponibile con telaio a diamante e configurazioni step-through, l’Elops 900e ha tutto il necessario per la guida in città. Tuttavia, non ha il motore più potente, quindi non è la scelta migliore per i terreni collinari.

La Elops fa parte della gamma urbana di B’Twin, con biciclette a partire da soli 199€. Le bici elettriche utilizzano lo stesso design di base del telaio e aggiungono l’assistenza elettrica; la Elops 500e con telaio in acciaio da 699€ e questa bici utilizzano una configurazione del motore nel mozzo (la bici più economica utilizza un sistema a 24 V, mentre la Elops 900 ha motore da 36 V qui utilizzato) fino ad arrivare alla Elops 920e (Recensita qui) e la Elops 940e (Recensita qui) da 1.799€ che utilizza il più potente sistema a motore centrale Shimano STEPS.

Quindi questo è il mezzo della gamma B’Twin, con un telaio più leggero e un sistema motore con specifiche più elevate. Il rapporto qualità prezzo è ottimo e questo è confermato dalle specifiche qui utilizzate. Comprando una Elops 900e si ottiene una trasmissione Shimano Altus a 7 velocità, freni a disco meccanici e una forcella ammortizzata non regolabile a buon mercato. Il motore è nel mozzo posteriore, con una batteria da 418 Wh situata nel portapacchi posteriore. Il display LCD montato su barra consente di accedere a tre livelli di assistenza (più una funzione di camminata) e funziona anche come un computer da bicicletta di base. Le luci sono integrate, con la luce anteriore nel tubo sterzo e quella posteriore nel parafango.

Il motore: un buon sistema, anche se un po ‘sottodimensionato


Il motore del mozzo posteriore è un ottimo compagno in piano, con le tre modalità di assistenza ben distribuite. Il firmware B’Twin determina un’assistenza inferiore a velocità più basse.

Non è il motore più potente ed è giusto dire che ha faticato durante il mio tragitto giornaliero che include una collina di 1,5 km a una pendenza media del 5%, con la sezione più ripida al 12%. Girare la curva ripida ha richiesto un bel po ‘di sforzo con la marcia inferiore, quindi se la tua guida prenderà regolarmente salite ripide probabilmente non sarà perfetta. In termini di potenza è valutato a 30 Nm ed è simile ad altre bici con mozzo più economiche che ho provato, ma non è così potente come alcune unità disponibili su biciclette intorno a questo prezzo. Viaggiare in pendenza sulla bici non è aiutato dal fatto che la bici è un po ‘troppo equipaggiata, con marce che sono molto migliori per la crociera in piano che per la salita. Il cambio a 7 velocità non offre una gamma enorme.

L’autonomia è abbastanza buona. B’Twin suggerisce che farai tra i 40 e i 70 km e probabilmente sarai tra questi due numeri se guidi non sempre in modalità turbo. Anche durante i miei vertiginosi spostamenti ho gestito tre giorni di guida prima che la batteria avesse bisogno di attenzione. Sono solo circa 25 km, ma è in linea con bici simili. Una cosa da notare è che l’Elops è piuttosta lento da caricare: devi davvero caricarla durante la notte o per un’intera giornata lavorativa.

La bici è piuttosto piacevole da guidare. Il telaio ti mette in una posizione abbastanza eretta e le barre spostate danno un buon controllo. Le gomme sono abbastanza economiche ma non sono male per questo, con aderenza e comfort sufficienti per strade dissestate e anche per i sentieri non asfaltati. I freni a disco meccanici non sono i migliori che ho provato ma sono perfettamente capaci e funzionano abbastanza bene in tutte le condizioni. Il cambio con la trasmissione Shimano a 7 velocità è fluido, anche se si tratta di una soluzione abbastanza economica.

Anche le luci integrate sono piuttosto buone. Si potrebbe pensare che il fanale anteriore, che è fissato al telaio e non alle barre, potrebbe impiegare molto tempo a puntare nella direzione sbagliata, ma in realtà non è così; è raro che non ci sia luce dove ne hai bisogno e la luce è abbastanza potente da far fronte a un po’ di strade buie.

Le e-bike da città più economiche tendono ad avere forcelle ammortizzate e quelle forcelle ammortizzate tendono ad essere nella media nella migliore delle ipotesi. Questo non fa eccezione: è goffo e non molto ben smorzato, e non ha molta rigidità laterale. Come al solito, la posizione eretta significa che non molto del tuo peso è sulla parte anteriore della bici, e come al solito la bici sarebbe probabilmente migliore con una forcella rigida.

Nel complesso: buona per viaggi in città pianeggianti


Allora per chi è l’Elops 900e? Beh, è una bici ideale per la città. Il motore facilita l’avanzamento e la bici è predisposta per l’uso tutto l’anno. Se ti trovi a in luoghi collinari potresti scoprire che il motore non ha davvero abbastanza grinta per le salite in città più grandi, e anche tu finirai le marce. Questo non la rende una bici cattiva, limita solo un po ‘il suo fascino. Ci sono biciclette più potenti di questa per soldi simili, o almeno non molto di più, ma l’Elops 900e è un buon rapporto qualità-prezzo e piacevole da guidare, e se si adatta al terreno locale è un acquisto giusto.

Dove acquistare

La Elops 900e è venduta in esclusiva su decathlon.it Scopri il prezzo QUI

2 thoughts on “Recensione Decathlon Elops 900E: una bici dall’ottimo rapporto qualità prezzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.